Sheer Heart Attack (album dei Queen del 1974)

SHEER HEART ATTACK è il terzo album da studio dei Queen pubblicato nel 1974, stesso anno del suo predecessore QUEEN II, a dimostrazione dell’enorme materiale discografico accumulato dalla band britannica nel periodo intercorso tra la formazione nel 1970 ed il debutto discografico del 1973. Si tratta del primo grande successo discografico del gruppo ed è un album considerato continua fonte di ispirazione per gruppi prog o addirittura metal, come i Metallica ad esempio.

Composto da ben 13 brani, alcuni però di durata brevissima, è un campionario di sperimentazioni incredibili che avranno massima consacrazione nei due lavori successivi a questo. Nel brano di apertura Brighton Rock il leader Freddie Mercury inscena un dialogo a due voci, una in falsetto e l’altra grave, sulla vicenda di una fugace relazione estiva e con una parte centrale interamente in mano a Brian May il quale si produce in un lungo assolo strumentale che diventerà parte integrante degli show dal vivo. Killer Queen è il primo successo planetario della band: dal genio di Mercury viene fuori una ballata per piano con dei cori trascinanti ad opera dei colleghi May e Taylor in cui si parla di una prostituta d’alto bordo ed è ancora May a salire in cattedra con un assolo iconico destinato a rimanere nella storia. Sulla falsariga del disco precedente, i 3 brani successivi Tenement Funster, Flick of the wrist e Lily of the valley vengono presentati uno di seguito all’altro senza pause. Nello specifico, il primo vede Roger Taylor alla voce e parla di un adolescente ribelle in una società inglese ingessata, il secondo di violenza e bullismo ed il terzo si ricollega al precedente Seven Seas of Rhye riprendendone il contesto fiabesco. La seconda parte si apre con In the lap of the Gods, dove la voce di Mercury viene dimezzata nella velocità creando un effetto lugubre. Stone Cold Crazy è una composizione risalente al periodo pre-Queen ed considerata addirittura una sorta di germoglio del Thrash Metal: si tratta della prima canzone co-accreditata a tutti e quattro i membri del gruppo perché – si dice – nessuno si ricordava esattamente chi l’avesse composta. Dear Friends è una canzone di un minuto eseguita e cantata solo da Mercury al piano. Misfire è la prima canzone in assoluto interamente composta da John Deacon ed è un corollario di doppi sensi. Bring back that Leroy Brown è un omaggio di Mercury al vaudeville con un piano pimpante e May che si esibisce in un assolo all’ukulele. In She Makes Me (Stormtrooper in Stilettos) la voce solista è di Brian May ed è una composizione atipica con chitarra e batteria che vanno volutamente fuori tempo salvo ricongiungersi alla fine. Per finire In the Lap of the Gods… Revisited, pur riprendendo il titolo del brano precedente viaggia su atmosfere completamente diverse: si tratta del primo tentativo di brano-inno composto da Mercury per avere la possibilità di interagire col pubblico, specie con il trascinante coro finale, ed infatti fino all’avvento di We are the Champions sarà utilizzato quasi sempre come brano di chiusura dei concerti. Della tracklist avrebbe dovuto far parte anche il brano Sheer Heart Attack – da qui il titolo dell’album – ma che non venne ritenuto all’altezza ed addirittura posticipato fino al sesto album NEWS OF THE WORLD di 3 anni dopo.

A dimostrazione dell’enorme impatto culturale di questo album sul panorama musicale, basti citare che Stone Cold Crazy è da decenni un caposaldo delle esibizioni live dei Metallica. In più i Dream Theater, maestri del metal prog, omaggiarono l’album risuonando per intero la suite Tenement Funster/Flick of the wrist/Lily of the valley per il loro album di cover BLACK CLOUDS & SILVER LININGS.

We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. We also share information about your use of our site with our social media, advertising and analytics partners. View more
Cookies settings
Accept
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie name Active

Who we are

Suggested text: Our website address is: https://www.cinemaemusica.com.

Comments

Suggested text: When visitors leave comments on the site we collect the data shown in the comments form, and also the visitor’s IP address and browser user agent string to help spam detection.

An anonymized string created from your email address (also called a hash) may be provided to the Gravatar service to see if you are using it. The Gravatar service privacy policy is available here: https://automattic.com/privacy/. After approval of your comment, your profile picture is visible to the public in the context of your comment.

Media

Suggested text: If you upload images to the website, you should avoid uploading images with embedded location data (EXIF GPS) included. Visitors to the website can download and extract any location data from images on the website.

Cookies

Suggested text: If you leave a comment on our site you may opt-in to saving your name, email address and website in cookies. These are for your convenience so that you do not have to fill in your details again when you leave another comment. These cookies will last for one year.

If you visit our login page, we will set a temporary cookie to determine if your browser accepts cookies. This cookie contains no personal data and is discarded when you close your browser.

When you log in, we will also set up several cookies to save your login information and your screen display choices. Login cookies last for two days, and screen options cookies last for a year. If you select "Remember Me", your login will persist for two weeks. If you log out of your account, the login cookies will be removed.

If you edit or publish an article, an additional cookie will be saved in your browser. This cookie includes no personal data and simply indicates the post ID of the article you just edited. It expires after 1 day.

Embedded content from other websites

Suggested text: Articles on this site may include embedded content (e.g. videos, images, articles, etc.). Embedded content from other websites behaves in the exact same way as if the visitor has visited the other website.

These websites may collect data about you, use cookies, embed additional third-party tracking, and monitor your interaction with that embedded content, including tracking your interaction with the embedded content if you have an account and are logged in to that website.

Who we share your data with

Suggested text: If you request a password reset, your IP address will be included in the reset email.

How long we retain your data

Suggested text: If you leave a comment, the comment and its metadata are retained indefinitely. This is so we can recognize and approve any follow-up comments automatically instead of holding them in a moderation queue.

For users that register on our website (if any), we also store the personal information they provide in their user profile. All users can see, edit, or delete their personal information at any time (except they cannot change their username). Website administrators can also see and edit that information.

What rights you have over your data

Suggested text: If you have an account on this site, or have left comments, you can request to receive an exported file of the personal data we hold about you, including any data you have provided to us. You can also request that we erase any personal data we hold about you. This does not include any data we are obliged to keep for administrative, legal, or security purposes.

Where we send your data

Suggested text: Visitor comments may be checked through an automated spam detection service.

Save settings
Cookies settings