Hammamet (film di Gianni Amelio del 2020)

HAMMAMET è un film con protagonista Pierfrancesco Favino e diretto da Gianni Amelio. Narra gli ultimi anni di vita di Bettino Craxi in esilio ad Hammamet, anche se durante tutta la narrazione non viene mai nominato col suo vero nome ma solo saltuariamente con l’appellativo di “Presidente“.

A fine anni ’80 il Presidente è l’uomo politico più importante d’Italia ed il Partito Socialista, che egli rappresenta, è al suo massimo splendore. A seguito però dallo scandalo Tangentopoli il suo fido braccio destro Vincenzo Sartori si suicida gettandosi da una finestra per la vergogna e lui stesso è costretto a scappare in tutta fretta ad un probabile arresto rifugiandosi ad Hammamet in Tunisia, dove negli anni ha costruito una vera e propria villa-fortezza da capo di stato con guardie armate e scorta personale ed al contempo si è guadagnato il rispetto della comunità locale che lo chiama con deferenza Signor Presidente. Lì, pur se debilitato da una grave forma di diabete e continuamente assistito dalla figlia Anita, continua a ricevere visite di parenti, esponenti politici ed amici, compreso un giorno un ragazzo di nome Fausto che è figlio di Vincenzo Sartori, che lui prende sotto la sua protezione ed ospita in villa come un suo figlio in memoria del legame col padre. La presenza di Fausto, che però mostra evidenti segni di squilibrio psichico, stimola il Presidente a coinvolgerlo in una sorta di video-memoriale, ovvero farsi riprendere durante scene di vita quotidiana mentre lui nel frattempo si abbandona a confessioni private o generali. In realtà l’intento di Fausto sarebbe quello di ucciderlo, ma il Presidente, accortosi della presenza di una pistola, gli propone un baratto consistente nel raccontare di fronte la telecamera una serie di fatti scandalosi e segretissimi, di cui egli avrebbe potuto farne ciò che voleva, in cambio di avere la vita risparmiata. Un giorno misteriosamente Fausto scompare e nel frattempo le condizioni del Presidente peggiorano progressivamente anche per l’insorgere di un tumore. La sanità tunisina non è all’altezza ed allora la figlia tenta l’ultima carta di imbarcarlo in un volo privato per Milano con la promessa delle autorità locali di non procedere all’arresto per mandarlo subito in ospedale. Quando però è tutto pronto per salire sull’aereo, il Presidente ha un fatale attacco di coma diabetico che di lì a poco lo porterà alla morte senza la possibilità di rientrare un’ultima volta in Italia. Poco tempo dopo Anita, di rientro in Italia, viene convocata da un ospedale psichiatrico dove nel frattempo è stato ricoverato Fausto, che ha chiesto di incontrarla: lui le consegna la videocassetta con le memorie del Presidente e confessa che la morte di Sartori non è stata un suicidio ma che era stato lui a spingerlo da una finestra e buttarlo di sotto.

Parlando di HAMMAMET occorre subito soffermarsi sulla magistrale interpretazione di Pierfrancesco Favino, completamente trasfigurato da ore interminabili di trucco per impersonare al meglio la sagoma di Craxi, imitato perfettamente financo nella sua cadenza lombarda. Il film non ha intenti di denuncia o di sentenza ma tende per lo più a mostrare come uno degli uomini più brillanti e potenti del nostro paese si sia ridotto ad essere un re senza corona in esilio, pur se ancora gaudente di un briciolo di rispetto: motivo per cui si è scelto di oscurare o camuffare nomi reali di persone a lui vicine. Ovviamente è facile rintracciare tra le righe riferimenti ai figli Stefania e Bobo ed alla moglie Anna Maria Moncini. Maggiormente avvolte nel mistero sono le figure dell’amante, interpretata in un breve cameo da Claudia Gerini, che potrebbe riferirsi in egual misura all’ex attrice Ania Pieroni o la soubrette Patrizia Caselli, o ancora del vecchio amico ed avversario politico che gli fa visita verso la fine del film interpretato da Renato Carpentieri, il quale confessa di essere stato colpito da inchiesta giudiziaria ma che aveva alfine deciso di collaborare con la giustizia e che gli consiglia di fare altrettanto. Altro cameo di rilievo è quello di Giuseppe Cederna nei panni di Vincenzo Sartori. Il film venne distribuito nel gennaio 2020 proprio in occasione del ventennale della morte di Bettino Craxi ed è ad oggi il più grande successo di pubblico della filmografia (pur bellissima) di Gianni Amelio.

We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. We also share information about your use of our site with our social media, advertising and analytics partners. View more
Cookies settings
Accept
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie name Active

Who we are

Suggested text: Our website address is: https://www.cinemaemusica.com.

Comments

Suggested text: When visitors leave comments on the site we collect the data shown in the comments form, and also the visitor’s IP address and browser user agent string to help spam detection.

An anonymized string created from your email address (also called a hash) may be provided to the Gravatar service to see if you are using it. The Gravatar service privacy policy is available here: https://automattic.com/privacy/. After approval of your comment, your profile picture is visible to the public in the context of your comment.

Media

Suggested text: If you upload images to the website, you should avoid uploading images with embedded location data (EXIF GPS) included. Visitors to the website can download and extract any location data from images on the website.

Cookies

Suggested text: If you leave a comment on our site you may opt-in to saving your name, email address and website in cookies. These are for your convenience so that you do not have to fill in your details again when you leave another comment. These cookies will last for one year.

If you visit our login page, we will set a temporary cookie to determine if your browser accepts cookies. This cookie contains no personal data and is discarded when you close your browser.

When you log in, we will also set up several cookies to save your login information and your screen display choices. Login cookies last for two days, and screen options cookies last for a year. If you select "Remember Me", your login will persist for two weeks. If you log out of your account, the login cookies will be removed.

If you edit or publish an article, an additional cookie will be saved in your browser. This cookie includes no personal data and simply indicates the post ID of the article you just edited. It expires after 1 day.

Embedded content from other websites

Suggested text: Articles on this site may include embedded content (e.g. videos, images, articles, etc.). Embedded content from other websites behaves in the exact same way as if the visitor has visited the other website.

These websites may collect data about you, use cookies, embed additional third-party tracking, and monitor your interaction with that embedded content, including tracking your interaction with the embedded content if you have an account and are logged in to that website.

Who we share your data with

Suggested text: If you request a password reset, your IP address will be included in the reset email.

How long we retain your data

Suggested text: If you leave a comment, the comment and its metadata are retained indefinitely. This is so we can recognize and approve any follow-up comments automatically instead of holding them in a moderation queue.

For users that register on our website (if any), we also store the personal information they provide in their user profile. All users can see, edit, or delete their personal information at any time (except they cannot change their username). Website administrators can also see and edit that information.

What rights you have over your data

Suggested text: If you have an account on this site, or have left comments, you can request to receive an exported file of the personal data we hold about you, including any data you have provided to us. You can also request that we erase any personal data we hold about you. This does not include any data we are obliged to keep for administrative, legal, or security purposes.

Where we send your data

Suggested text: Visitor comments may be checked through an automated spam detection service.

Save settings
Cookies settings