Benvenuti al Sud (film di Luca Miniero del 2010)

BENVENUTI AL SUD è un film con protagonisti principali Claudio Bisio, Alessandro Siani ed Angela Finocchiaro, remake del fortunatissimo film francese GIÙ AL NORD uscito appena due anni prima e clamoroso successo di pubblico anche in Italia, di cui questo riprende quasi fedelmente ambientazioni e dialoghi.

Nella sperduta provincia brianzola, Alberto Colombo è direttore di un ufficio postale ma da tempo tenta a più riprese di chiedere un trasferimento a Milano, pungolato da una moglie un po’ snob che, vivendo in città, si sentirebbe più a suo agio. Dopo essersi visto respingere una prima domanda in quanto preceduto in graduatoria da un collega disabile, decide lui stesso di truccare la domanda dichiarandosi appunto disabile paraplegico. Tuttavia, durante il colloquio con un ispettore che deve certificare i requisiti della domanda, dopo aver recitato in maniera abbastanza convincente la sua parte, commette una incredibile gaffe alzandosi in piedi per salutare il signore e facendosi quindi scoprire. Per evitare un probabile licenziamento è costretto ad accettare un trasferimento in un paese campano di nome Castellabate, dove egli va controvoglia imbottito dalla moglie e dagli amici di pesanti stereotipi sulla gente del sud. In realtà il paese in questione è assolutamente lontano dai luoghi comuni del meridione in quanto trattasi di uno sperduto villaggio arroccato su una montagna dove la vita scorre placida e praticamente le persone si conoscono tutte, senza nessun accenno di criminalità. Allo stesso modo, l’ufficio postale che è chiamato a dirigere conta 4 impiegati che vivono il lavoro come una sorta di famiglia allargata e conoscono perfettamente le abitudini e gli orari della clientela. In questa situazione Colombo passa subito dallo stato di diffidenza a quello di totale complicità, mettendosi alla pari con i suoi sottoposti, i quali lo coinvolgono in tutte le iniziative private, e diventandone anche talvolta il loro confidente. In particolare Alberto stringe amicizia con Mattia, ragazzo trentacinquenne mammone che in passato era fidanzato con Maria, sua collega, e non accetta il fidanzamento di lei con un giovane belloccio ma un po’ maleducato. Gli altri due impiegati sono Costabile piccolo e Costabile grande, quest’ultimo prossimo alla pensione (non sono parenti ma si chiamano entrambi come il patrono del paese). Quando Alberto torna a casa nei fine settimana, racconta invece a familiari ed amici l’esatto contrario, ovvero che a Castellabate vive una sorta di inferno dovuto all’invivibilità tipica del sud, e ciò porta un giorno la moglie a decidere di andarlo a trovare. Questo è un colpo duro per Alberto che, costretto a confessare tutto ai suoi amici, riceve da loro aiuto per mettere in atto una messinscena per non farlo tradire agli occhi della moglie atta a far risultare Castellabate un vero e proprio calvario di inciviltà. Nonostante la collaborazione la moglie scoprirà tutto ma, innamoratasi anche lei di quei luoghi, deciderà di lasciarsi i pregiudizi alle spalle e di stabilirsi al seguito del marito con anche il loro figlio di 8 anni. Alla fine però la lettera di trasferimento a Milano arriverà comunque e quindi la famiglia Colombo farà ritorno a casa, avendo però lasciato tanti amici e un ottimo ricordo della loro esperienza. Prima di partire assisteranno anche alla riconciliazione di Mattia e Maria, che si rimettono insieme.

BENVENUTI AL SUD è innanzitutto una straordinaria prova da attore brillante di Claudio Bisio, spalleggiato nella classica dicotomia nord/sud da un ottimo Alessandro Siani. Il gemellaggio con il film originale viene sugellato anche con un cameo del regista e protagonista Dany Boon, che recita la parte di un turista francese all’ufficio postale. Tra gli altri co-protagonisti si segnalano i due Costabile, cui il regista ha assegnato la parte a due scavati caratteristi del cinema campano, ovvero Nando Paone (piccolo) e Giacomo Rizzo (grande). Poi come sempre grandissima, anche in un ruolo minore, Angela Finocchiaro nel ruolo della pedante e prevenuta moglie di Alessandro. Infine Valentina Lodovini, nel ruolo di Maria, porterà a casa il David di Donatello come miglior attrice non protagonista. Il film è ad oggi nella top 10 dei film più visti nella storia del cinema italiano, con un incasso di quasi 30 milioni di Euro. Sull’onda del successo, il regista Luca Miniero annunciò la preparazione di un sequel che si concretizzerà in effetti due anni dopo col titolo di BENVENUTI AL NORD.

We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. We also share information about your use of our site with our social media, advertising and analytics partners. View more
Cookies settings
Accept
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie name Active

Who we are

Suggested text: Our website address is: https://www.cinemaemusica.com.

Comments

Suggested text: When visitors leave comments on the site we collect the data shown in the comments form, and also the visitor’s IP address and browser user agent string to help spam detection.

An anonymized string created from your email address (also called a hash) may be provided to the Gravatar service to see if you are using it. The Gravatar service privacy policy is available here: https://automattic.com/privacy/. After approval of your comment, your profile picture is visible to the public in the context of your comment.

Media

Suggested text: If you upload images to the website, you should avoid uploading images with embedded location data (EXIF GPS) included. Visitors to the website can download and extract any location data from images on the website.

Cookies

Suggested text: If you leave a comment on our site you may opt-in to saving your name, email address and website in cookies. These are for your convenience so that you do not have to fill in your details again when you leave another comment. These cookies will last for one year.

If you visit our login page, we will set a temporary cookie to determine if your browser accepts cookies. This cookie contains no personal data and is discarded when you close your browser.

When you log in, we will also set up several cookies to save your login information and your screen display choices. Login cookies last for two days, and screen options cookies last for a year. If you select "Remember Me", your login will persist for two weeks. If you log out of your account, the login cookies will be removed.

If you edit or publish an article, an additional cookie will be saved in your browser. This cookie includes no personal data and simply indicates the post ID of the article you just edited. It expires after 1 day.

Embedded content from other websites

Suggested text: Articles on this site may include embedded content (e.g. videos, images, articles, etc.). Embedded content from other websites behaves in the exact same way as if the visitor has visited the other website.

These websites may collect data about you, use cookies, embed additional third-party tracking, and monitor your interaction with that embedded content, including tracking your interaction with the embedded content if you have an account and are logged in to that website.

Who we share your data with

Suggested text: If you request a password reset, your IP address will be included in the reset email.

How long we retain your data

Suggested text: If you leave a comment, the comment and its metadata are retained indefinitely. This is so we can recognize and approve any follow-up comments automatically instead of holding them in a moderation queue.

For users that register on our website (if any), we also store the personal information they provide in their user profile. All users can see, edit, or delete their personal information at any time (except they cannot change their username). Website administrators can also see and edit that information.

What rights you have over your data

Suggested text: If you have an account on this site, or have left comments, you can request to receive an exported file of the personal data we hold about you, including any data you have provided to us. You can also request that we erase any personal data we hold about you. This does not include any data we are obliged to keep for administrative, legal, or security purposes.

Where we send your data

Suggested text: Visitor comments may be checked through an automated spam detection service.

Save settings
Cookies settings