A Spasso nel Tempo (film di Carlo Vanzina del 1996)

A SPASSO NEL TEMPO è un film con protagonista il celebre duo Christian De Sica – Massimo Boldi, accreditabile al filone dei Cinepanettoni. Nel film è presente la partecipazione straordinaria del celebre attore hollywoodiano Dean Jones.

Walter Boso è un milanese proprietario di una multisala e Ascanio Orsini Varaldo è un ricco nobile romano perdigiorno. Entrambi sono con le rispettive famiglie in visita agli Universal Studios di Los Angeles. Prima battibeccano per un parcheggio conteso e perché il figlio di Ascanio ha rotto la macchina fotografica di Walter, poi si ritrovano fortuitamente in una delle attrazioni del parco, ovvero una realtà virtuale che permette di viaggiare attraverso il tempo, coordinata dal prof. Mortimer. I due si ritrovano per caso nello stesso shuttle, ma quella che doveva essere solo una realtà virtuale alla fine si rivela un vero e proprio viaggio nel tempo a causa di un tilt della macchina.Vengono quindi spediti nella Preistoria con il Professore che cerca disperatamente di portarli al tempo presente.

Nella Preistoria fanno conoscenza di dinosauri e tribù di cannibali, mentre grazie ad un accendino regalato da Ascanio ad uno dei primitivi, questi fanno conoscenza per la prima volta dell’Età del Fuoco. Dal presente sembra che i due vengano riportati indietro, ma a causa di un nuovo guasto il viaggio di ritorno si ferma all’anno 1477. dove si ritrovano alla corte di Lorenzo De’ Medici e vengono ospitati come due forestieri. Qui Ascanio e Walter si fanno beffa dell’ingenuità del principe cercando di indottrinarlo alle abitudini del ‘900 come ad esempio il gioco del calcio oppure l’uso degli assegni. Inoltre gli insegneranno l’arte della “zingarata” schiaffeggiando dei passeggeri in attesa di partire con una carrozza per Empoli. La loro presenza non passa inosservata e quindi, mentre sono a letto con due signorine che gli aveva ceduto in dono Lorenzo, vengono raggiunti da Savonarola che li condanna al rogo pensando che siano due demoni. Mentre l’esecuzione è in corso, i due vengono nuovamente smaterializzati per ritornare al presente, ma l’ennesimo intoppo li fa approdare a Venezia nel 1774, mentre impazza il Carnevale. Qui Ascanio e Walter momentaneamente si dividono: Walter approda fortuitamente alla casa di Giacomo Casanova proprio nel momento in cui viene arrestato, e decide di prenderne il posto accogliendo 3 sue amanti, con esiti disastrosi visto che tutte verranno scoperte rispettivamente da mariti e dal padre di una di queste. Ascanio invece si mimetizza da gondoliere ma il suo accento romano causerà le ritorsioni degli altri colleghi veneti che lo vedono come abusivo.

Una nuova tappa a ritroso li vede approdare nel 1944 in piena Seconda Guerra Mondiale, e qui si imbattono in un uomo che ha le stesse sembianze del prof. Mortimer, realizzando che si possa trattare del padre. Decidono quindi di proteggerlo perché se per qualche motivo fosse morto ciò avrebbe causato un paradosso dal momento che non avrebbe potuto generare il figlio e quindi loro sarebbero rimasti intrappolati in questa dimensione. Scampati ad un checkpoint tedesco, dopo un rocambolesco inseguimento trovano rifugio in una fattoria, dove però Mortimer Sr. avrà un’avventura con la padrona di casa, che poi si scoprirà essere la vera madre del Professore. Nell’ennesimo tentativo di tornare al presente, i due approdano a Capri nel 1962 e questa volta Ascanio ritrova sé stesso da ragazzo mentre è fidanzato con quella che poi sarebbe diventata sua moglie. Così ha l’idea di sabotare il legame per fare in modo di non trovarsi con l’attuale consorte petulante e ed imbruttita, a differenza della sua versione da giovane avvenente e formosa. Succede invece che Ascanio non resiste e finisce a letto con lei all’insaputa della sua versione giovanile, così alla fine il matrimonio si farà ugualmente. Quando sembra la volta buona per ritornare al 1996, il Professore esagera con la spinta e li manda addirittura nel futuro, nell’anno 2023. Qui Ascanio ha una brillante idea: guardare tutti i giornali futuri per spulciare in anteprima i risultati del Totocalcio in modo da diventare miliardari. Mentre sono in una biblioteca intenti a segnare i dati, si imbattono in un articolo che parla di due italiani uccisi negli Stati Uniti in un conflitto a fuoco con la polizia e corredato da due foto che li ritraggono. Proprio in quel momento finalmente ritornano al presente e aspettano con ansia il momento di conoscere la loro sorte. Il realtà si tratta di uno scambio di persona perché vengono derubati da due malviventi che poco dopo vengono uccisi dalla polizia ma in tasca avevano i loro passaporti. Chiarito l’equivoco, sembra finalmente il momento di godersi la vacanza, ma nel frattempo è il professor Mortimer ad essere inghiottito dalla sua stessa macchina e spedito nel 1836 a Fort Alamo. Riesce a rintracciare Ascanio e Walter chiedendogli di aiutarlo a tornare, ma loro per sbaglio impostano la macchina ad 1 milione e 800 mila anni indietro e vengono nuovamente rispediti nella Preistoria. Il finale lascia intendere che la vicenda proseguirà in un nuovo capitolo, come effettivamente avverrà l’anno successivo.

La particolarità che accompagna tutta la vicenda è che ogni capitolo è una citazione di un famoso film, quasi sempre svelata dal personaggio di Boldi in quanto esperto di cinema e proprietario di una sala. Nell’episodio della Preistoria i protagonisti sono vestiti alla maniera de I FLINSTONES e si imbattono in creature giganti simili a quelle di JURASSIC PARK. Nell’episodio di Lorenzo il Magnifico è fin troppo evidente la citazione di AMICI MIEI. Nella Venezia Settecentesca si può vedere un rimando al CASANOVA felliniano, mentre nell’episodio della Seconda Guerra Mondiale vengono citati Steve McQueen e LA GRANDE FUGA. Ancora, l’episodio di Capri è una evidente ripresa di RITORNO AL FUTURO ed infine la vicenda ambientata prima nel futuro e poi nel presente è ripresa da ACCADE DOMANI. Inoltre il cognome Orsini Varaldo utilizzato da Christian De Sica è un evidente omaggio al padre Vittorio ed al suo film IL CONTE MAX.

Ci sono anche degli evidenti rimandi all’attualità in quanto in quel periodo imperversava il fenomeno Lega Nord con le sue mire separatiste e Walter si dichiara come simpatizzante di Umberto Bossi. Allo stesso modo all’inizio Ascanio si mostra diffidente verso Walter proprio per la sua provenienza padana.

Nel film sono presenti importanti ruoli minori come quello di Marco Messeri nei panni di Lorenzo il Magnifico e Manuela Arcuri in quelli della fidanzata di Ascanio. Nel ruolo del figlio di Ascanio compare Brando De Sica, vero figlio di Christian.

One thought on “A Spasso nel Tempo (film di Carlo Vanzina del 1996)

Comments are closed.

We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. We also share information about your use of our site with our social media, advertising and analytics partners. View more
Cookies settings
Accept
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie name Active

Who we are

Suggested text: Our website address is: https://www.cinemaemusica.com.

Comments

Suggested text: When visitors leave comments on the site we collect the data shown in the comments form, and also the visitor’s IP address and browser user agent string to help spam detection.

An anonymized string created from your email address (also called a hash) may be provided to the Gravatar service to see if you are using it. The Gravatar service privacy policy is available here: https://automattic.com/privacy/. After approval of your comment, your profile picture is visible to the public in the context of your comment.

Media

Suggested text: If you upload images to the website, you should avoid uploading images with embedded location data (EXIF GPS) included. Visitors to the website can download and extract any location data from images on the website.

Cookies

Suggested text: If you leave a comment on our site you may opt-in to saving your name, email address and website in cookies. These are for your convenience so that you do not have to fill in your details again when you leave another comment. These cookies will last for one year.

If you visit our login page, we will set a temporary cookie to determine if your browser accepts cookies. This cookie contains no personal data and is discarded when you close your browser.

When you log in, we will also set up several cookies to save your login information and your screen display choices. Login cookies last for two days, and screen options cookies last for a year. If you select "Remember Me", your login will persist for two weeks. If you log out of your account, the login cookies will be removed.

If you edit or publish an article, an additional cookie will be saved in your browser. This cookie includes no personal data and simply indicates the post ID of the article you just edited. It expires after 1 day.

Embedded content from other websites

Suggested text: Articles on this site may include embedded content (e.g. videos, images, articles, etc.). Embedded content from other websites behaves in the exact same way as if the visitor has visited the other website.

These websites may collect data about you, use cookies, embed additional third-party tracking, and monitor your interaction with that embedded content, including tracking your interaction with the embedded content if you have an account and are logged in to that website.

Who we share your data with

Suggested text: If you request a password reset, your IP address will be included in the reset email.

How long we retain your data

Suggested text: If you leave a comment, the comment and its metadata are retained indefinitely. This is so we can recognize and approve any follow-up comments automatically instead of holding them in a moderation queue.

For users that register on our website (if any), we also store the personal information they provide in their user profile. All users can see, edit, or delete their personal information at any time (except they cannot change their username). Website administrators can also see and edit that information.

What rights you have over your data

Suggested text: If you have an account on this site, or have left comments, you can request to receive an exported file of the personal data we hold about you, including any data you have provided to us. You can also request that we erase any personal data we hold about you. This does not include any data we are obliged to keep for administrative, legal, or security purposes.

Where we send your data

Suggested text: Visitor comments may be checked through an automated spam detection service.

Save settings
Cookies settings