La moglie in bianco… l’amante al pepe (film di Michele Massimo Tarantini del 1981)

LA MOGLIE IN BIANCO… L’AMANTE AL PEPE è un film del 1981 con protagonisti principali Lino Banfi e la showgirl Pamela Prati, al debutto cinematografico.

Peppino Patané è un barone decaduto e oberato dai debiti (tanto da essere ossessivamente tampinato da un invadente ufficiale giudiziario) che vive a Trani nel palazzo nobiliare del vecchio padre ed esercita la professione di dentista. Impenitente donnaiolo, riaccoglie in casa dopo anni il figlio Gianluca, che aveva mandato a studiare a Londra, sperando di trovarlo maturo e desideroso di prendere moglie. Ma già dopo il suo ritorno in paese comincia a spargersi la voce di una sua presunta omosessualità. Anche Calogero, il vecchio padre di Peppino, vedendo il giovane in atteggiamenti equivoci, si ammala gravemente e muore non prima di aver fatto redigere al notaio di fiducia un blindatissimo testamento per rendere suo erede universale il figlio primogenito, ovvero che il nipote, nel giro di un anno dalla morte, avrebbe dovuto sposarsi e mettere al mondo un figlio. Diversamente, l’eredità sarebbe confluita a vantaggio della figlia secondogenita Linda, che Peppino odia visceralmente tanto da definirla in maniera sprezzante e volgare “strozzaminchie”.

Mentre in paese i Patané sono ormai oggetto di scherno continuo dai paesani, Don Fefé, sacerdote e amico d’infanzia di Peppino, gli viene in soccorso portandogli in casa una ragazza di nome Sonia, con un passato burrascoso ma desiderosa di sistemarsi. La ragazza in questione, vista anche la sua bellezza, esalta le voglie di Gianluca tanto da fugare qualsiasi dubbio e quindi si arriva in rapida successione al fidanzamento prima ed al matrimonio poi. I tempi per una gravidanza sono però ristretti e quindi i giovani partono subito in viaggio di nozze. Ma qui interviene la perfidia di Linda che, offrendo loro un soggiorno omaggio nel suo hotel di Taranto, cerca in ogni modo di sabotare la consumazione del matrimonio, cercando complicità in Piero, cugino cadetto di marina di Gianluca, che cercherà di sedurre Sonia senza tuttavia successo.

Nonostante varie peripezie ed azioni di disturbo messe in atto ai danni dei giovani sposi, i due riescono a consumare e a concepire il tanto sospirato figlio, e quindi Peppino può finalmente mettere le mani sull’eredità del padre. Alla fine però, quando la famiglia Patané si prende la rivincita sul paese mostrando il nipote dal balcone del palazzo di famiglia, accade quello che non ci si aspetta: Gianluca comincia a scambiare messaggi in codice e sguardi languidi con un palestrato ragazzo che osserva dalla strada. E quindi si resta col dubbio se sia veramente omosessuale o no.

Il film è una coproduzione italo-spagnola, tanto è vero che in quasi tutti i ruoli minori sono stati scritturati attori di origine iberica. Fanno eccezione alcuni comprimari italiani presenze fisse di quegli anni come Ria De Simone, Bruno Minniti, Dino Cassio e Raf Baldassarre. Susan Scott, nel ruolo dell’amante di Peppino, anche se spagnola aveva comunque speso una lunga parte della sua carriera cinematografica in Italia.

Pur essendo assimilabile al filone della commedia sexy all’italiana, in realtà ci sono momenti in cui si scivola quasi nel softcore tanto sono esplicite alcune scene di nudo e di sesso, in particolare nel momento della prima notte di nozze tra Sonia e Gianluca. Lino Banfi, oltre ad avere il solito ruolo da mattatore comico, in questo film recita il doppio ruolo del padre Calogero oltre che quello principale di Peppino. Inoltre lo stesso Banfi canta il tema principale della colonna sonora.

Curiosità finale: l’attore che recita la parte del notaio è un nobile pugliese di nome Don Francesco Broquier-d’Amelj, il quale mise a disposizione di buona parte delle riprese il suo palazzo monumentale sito a Trani e che porta lo stesso nome di famiglia.

We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. We also share information about your use of our site with our social media, advertising and analytics partners. View more
Cookies settings
Accept
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie name Active

Who we are

Suggested text: Our website address is: https://www.cinemaemusica.com.

Comments

Suggested text: When visitors leave comments on the site we collect the data shown in the comments form, and also the visitor’s IP address and browser user agent string to help spam detection.

An anonymized string created from your email address (also called a hash) may be provided to the Gravatar service to see if you are using it. The Gravatar service privacy policy is available here: https://automattic.com/privacy/. After approval of your comment, your profile picture is visible to the public in the context of your comment.

Media

Suggested text: If you upload images to the website, you should avoid uploading images with embedded location data (EXIF GPS) included. Visitors to the website can download and extract any location data from images on the website.

Cookies

Suggested text: If you leave a comment on our site you may opt-in to saving your name, email address and website in cookies. These are for your convenience so that you do not have to fill in your details again when you leave another comment. These cookies will last for one year.

If you visit our login page, we will set a temporary cookie to determine if your browser accepts cookies. This cookie contains no personal data and is discarded when you close your browser.

When you log in, we will also set up several cookies to save your login information and your screen display choices. Login cookies last for two days, and screen options cookies last for a year. If you select "Remember Me", your login will persist for two weeks. If you log out of your account, the login cookies will be removed.

If you edit or publish an article, an additional cookie will be saved in your browser. This cookie includes no personal data and simply indicates the post ID of the article you just edited. It expires after 1 day.

Embedded content from other websites

Suggested text: Articles on this site may include embedded content (e.g. videos, images, articles, etc.). Embedded content from other websites behaves in the exact same way as if the visitor has visited the other website.

These websites may collect data about you, use cookies, embed additional third-party tracking, and monitor your interaction with that embedded content, including tracking your interaction with the embedded content if you have an account and are logged in to that website.

Who we share your data with

Suggested text: If you request a password reset, your IP address will be included in the reset email.

How long we retain your data

Suggested text: If you leave a comment, the comment and its metadata are retained indefinitely. This is so we can recognize and approve any follow-up comments automatically instead of holding them in a moderation queue.

For users that register on our website (if any), we also store the personal information they provide in their user profile. All users can see, edit, or delete their personal information at any time (except they cannot change their username). Website administrators can also see and edit that information.

What rights you have over your data

Suggested text: If you have an account on this site, or have left comments, you can request to receive an exported file of the personal data we hold about you, including any data you have provided to us. You can also request that we erase any personal data we hold about you. This does not include any data we are obliged to keep for administrative, legal, or security purposes.

Where we send your data

Suggested text: Visitor comments may be checked through an automated spam detection service.

Save settings
Cookies settings