Lo strano mistero di Marco Urbinati

“Ma secondo te dove lo festeggia il Capodanno Toninho Cerezo?”. Alzi la mano chi non conosce a memoria questa battura di Marco Urbinati nei panni del rampollo Luca Covelli nel film cult VACANZE DI NATALE.

Bisogna partire un po’ più da lontano: i fratelli Vanzina, nel 1983, allestiscono un cast di tutto rispetto, tra giovani promesse e vecchi leoni del cinema italiano, per confezionare quello che sarà il capostipite del filone dei Cinepanettoni. L’elenco è abbastanza corposo: da un lato Christian De Sica, Jerry Calà, Claudio Amendola, Antonella Interlenghi, Karina Huff; dall’altro Guido Nicheli, Mario Brega, Riccardo Garrone, Stefania Sandrelli.

E in mezzo c’è Marco Urbinati, che ha un ruolo da assoluto comprimario, ovvero il secondogenito dell’opulenta famiglia Covelli, ma che ha nelle sue corde un paio di battute da romanaccio verace che lo faranno comunque mettere all’attenzione del pubblico più giovane. Nella vicenda verrà messo al fianco di Claudio Amendola, con cui condividerà la parte dei grandi amici che litigano per questioni di donne e poi si riappacificano.

Insomma, ce n’è abbastanza per forgiare un attore non di altissimo livello ma che può ritagliarsi uno spazio da caratterista in quel filone cinematografico per giovani che è perennemente alla ricerca di nuove maschere da utilizzare in ruoli più o meno simili.

E qui veniamo al secondo capitolo della vicenda. Marco Urbinati, assieme a buona parte del cast di VACANZE DI NATALE, viene scritturato per un altro capitolo cinematografico di genere: VACANZE IN AMERICA. Si gira negli States, da New York alla California, con un folto numero di comparse al seguito dei protagonisti. È possibile vedere Marco in alcune inquadrature di gruppo, come per esempio nel pullman che porta la classe in giro, ma non ci sono sue battute o dialoghi con gli altri attori. Quando il film esce nelle sale, lui non viene neanche accreditato tra gli attori non protagonisti e da quel momento abbandonerà definitivamente la carriera cinematografica e sparirà nel nulla senza far sapere più nulla di sé.

Cosa successe in quel frangente? I fratelli Vanzina, nella loro biografia ufficiale, raccontano di essere stati costretti a licenziare l’attore a film in corso perché incapace di lavorare a seguito delle conseguenze di assunzione di allucinogeni. Questo agevolò involontariamente un altro attore, Fabio Ferrari, che acquistò maggiore spazio nel film con il suo personaggio di Furio “pappola” Pittigliani, che invece doveva essere relegato ad un ruolo molto marginale.

Resta il mistero di chi abbia spinto l’attore verso l’assunzione di allucinogeni. Negli anni si sono moltiplicate testimonianze più o meno attendibili su attori del cast come Jerry Calà o altri personaggi minori in quel momento presenti alle riprese. Quello che si cerca di sostenere è che in qualche modo egli sia stato indotto e non fosse qualcosa fatta di propria iniziativa. Dopo anni di totale oblio, Marco Urbinati è tornato a farsi vedere tramite social visibilmente invecchiato, fisicamente provato e anche mentalmente non troppo lucido. Non si sa cosa abbia fatto o come abbia vissuto in questi quasi 40 anni di distanza, né se qualcuno dello show business gli sia stato vicino. Alla fine tutto quello che è possibile ammirare di lui è racchiuso in quell’unico personaggio interpretato nell’anno 1983.

We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. We also share information about your use of our site with our social media, advertising and analytics partners. View more
Cookies settings
Accept
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie name Active

Who we are

Suggested text: Our website address is: https://www.cinemaemusica.com.

Comments

Suggested text: When visitors leave comments on the site we collect the data shown in the comments form, and also the visitor’s IP address and browser user agent string to help spam detection.

An anonymized string created from your email address (also called a hash) may be provided to the Gravatar service to see if you are using it. The Gravatar service privacy policy is available here: https://automattic.com/privacy/. After approval of your comment, your profile picture is visible to the public in the context of your comment.

Media

Suggested text: If you upload images to the website, you should avoid uploading images with embedded location data (EXIF GPS) included. Visitors to the website can download and extract any location data from images on the website.

Cookies

Suggested text: If you leave a comment on our site you may opt-in to saving your name, email address and website in cookies. These are for your convenience so that you do not have to fill in your details again when you leave another comment. These cookies will last for one year.

If you visit our login page, we will set a temporary cookie to determine if your browser accepts cookies. This cookie contains no personal data and is discarded when you close your browser.

When you log in, we will also set up several cookies to save your login information and your screen display choices. Login cookies last for two days, and screen options cookies last for a year. If you select "Remember Me", your login will persist for two weeks. If you log out of your account, the login cookies will be removed.

If you edit or publish an article, an additional cookie will be saved in your browser. This cookie includes no personal data and simply indicates the post ID of the article you just edited. It expires after 1 day.

Embedded content from other websites

Suggested text: Articles on this site may include embedded content (e.g. videos, images, articles, etc.). Embedded content from other websites behaves in the exact same way as if the visitor has visited the other website.

These websites may collect data about you, use cookies, embed additional third-party tracking, and monitor your interaction with that embedded content, including tracking your interaction with the embedded content if you have an account and are logged in to that website.

Who we share your data with

Suggested text: If you request a password reset, your IP address will be included in the reset email.

How long we retain your data

Suggested text: If you leave a comment, the comment and its metadata are retained indefinitely. This is so we can recognize and approve any follow-up comments automatically instead of holding them in a moderation queue.

For users that register on our website (if any), we also store the personal information they provide in their user profile. All users can see, edit, or delete their personal information at any time (except they cannot change their username). Website administrators can also see and edit that information.

What rights you have over your data

Suggested text: If you have an account on this site, or have left comments, you can request to receive an exported file of the personal data we hold about you, including any data you have provided to us. You can also request that we erase any personal data we hold about you. This does not include any data we are obliged to keep for administrative, legal, or security purposes.

Where we send your data

Suggested text: Visitor comments may be checked through an automated spam detection service.

Save settings
Cookies settings