Queen (album omonimo del 1973)

QUEEN (1973) è l’album di debutto della band capitanata da Freddie Mercury. Pur avendo formato la band ben 3 anni prima, i Queen trovarono diverse difficoltà a trovare una produzione per questo disco, che include brani già scritti all’epoca della formazione (My Fairy King, Keep Yourself Alive) o addirittura appartenenti alle esperienze precedenti dei singoli componenti (Doin’Alright dal repertorio degli Smile di May e Taylor). In generale quasi tutti i brani presenti all’interno del disco facevano già parte stabilmente dei concerti della band nel periodo 1970-72, più altri che troveranno spazio nel disco successivo QUEEN II (Ogre Battle) o addirittura nel terzo disco SHEER HEART ATTACK (Stone Cold Crazy).

Il disco anticipa in forma embrionale tutto ciò che costituirà la prima decade dei Queen durante gli anni ’70, ovvero il gusto delle armonie vocali, le intricate parti di chitarra di Brian May, i virtuosismi vocali di Freddie Mercury, ed in generale un certo gusto per la sperimentazione, le parti musicali complesse e il gusto del travestitismo tipico del Glam Rock di allora.

Keep Yourself Alive si segnala per le ben 7 (sette) parti di chitarra scritte da May. In questo brano e nel successivo Modern Times Rock’n’Roll farà per la prima volta capolino anche la voce di Roger Taylor, destinato assieme a Brian May a firmare con la sua voce uno o più brani dei dischi a seguire, abitudine questa che scomparirà gradualmente dagli anni ’80 in poi. Liar è un brano che strizza già l’occhio alle future sperimentazioni che culmineranno nel 1975 in Bohemian Rhapsody. Il brano, scritto da Freddie Mercury, è al centro anche della paternità del riff iniziale di chitarra che forse (cosa mai chiarita neanche dai diretti interessati), sia stato un piccolo “furto” non autorizzato di Brian May ai danni di Chris Chesney dei Sour Milk Sea, band in cui militava lo stesso Mercury, mutuandolo da una canzone del loro repertorio dal titolo Lover.

Tra i contributi di Brian May al disco da citare Son and Daughter, tributo neanche troppo velato all’hard rock dei Led Zeppelin, e Doin’Alright dal repertorio degli Smile. Non a caso, nei crediti del disco viene accreditato come co-autore Tim Staffel, bassista e cantante della band. Concludono la lista dei brani altri due contributi di Mercury, uno più intimista dal titolo The Night Comes Down, e la marcia pop-religiosa Jesus, comprensiva di una gustosa suite strumentale progressive. Lo strumentale Seven Seas of Rhye che chiude il disco troverà maggiore sviluppo e consensi nel “remake” che apparirà nel disco successivo e che aprirà la lunga serie di Hit queeniane.
Non ci sono contributi al disco invece di John Deacon (che per la cronaca nel disco viene accreditato erroneamente come “Deacon John”…) che però si regala un memorabile assolo di basso in Liar, oltre a far già intravedere un’ottima intesa ritmica con Taylor. Per vedere una composizione firmata dal bassista bisognerà aspettare addirittura il terzo disco.

Esiste un altro brano scritto da Mercury e pensato per essere incluso nel disco dal titolo Mad the Swine, che però verrà scartato e totalmente accantonato, salvo essere riesumato quasi 20 anni dopo per essere pubblicato nel 1991 come b-side del singolo Headlong.

Il disco è prodotto da Roy Thomas Baker, autentico mentore della prima era del quartetto britannico, e si segnala per il fatto che venne registrato prevalentemente in orari notturni in quanto i Queen ottennero di poter usare in maniera pressoché gratuita i Trident Studios di Londra in tutti gli orari non occupati da altre band. Pubblicato con scarsa promozione e con il solo singolo Keep Yourself Alive/Son and Daughter all’attivo, il disco riuscirà a raggiungere solo la 24° posizione della classifica britannica, ma col senno di poi verrà presto rivalutato come la prima pietra sulla quale verrà costruito il miracolo Queen.

We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. We also share information about your use of our site with our social media, advertising and analytics partners. View more
Cookies settings
Accept
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie name Active

Who we are

Suggested text: Our website address is: https://www.cinemaemusica.com.

Comments

Suggested text: When visitors leave comments on the site we collect the data shown in the comments form, and also the visitor’s IP address and browser user agent string to help spam detection.

An anonymized string created from your email address (also called a hash) may be provided to the Gravatar service to see if you are using it. The Gravatar service privacy policy is available here: https://automattic.com/privacy/. After approval of your comment, your profile picture is visible to the public in the context of your comment.

Media

Suggested text: If you upload images to the website, you should avoid uploading images with embedded location data (EXIF GPS) included. Visitors to the website can download and extract any location data from images on the website.

Cookies

Suggested text: If you leave a comment on our site you may opt-in to saving your name, email address and website in cookies. These are for your convenience so that you do not have to fill in your details again when you leave another comment. These cookies will last for one year.

If you visit our login page, we will set a temporary cookie to determine if your browser accepts cookies. This cookie contains no personal data and is discarded when you close your browser.

When you log in, we will also set up several cookies to save your login information and your screen display choices. Login cookies last for two days, and screen options cookies last for a year. If you select "Remember Me", your login will persist for two weeks. If you log out of your account, the login cookies will be removed.

If you edit or publish an article, an additional cookie will be saved in your browser. This cookie includes no personal data and simply indicates the post ID of the article you just edited. It expires after 1 day.

Embedded content from other websites

Suggested text: Articles on this site may include embedded content (e.g. videos, images, articles, etc.). Embedded content from other websites behaves in the exact same way as if the visitor has visited the other website.

These websites may collect data about you, use cookies, embed additional third-party tracking, and monitor your interaction with that embedded content, including tracking your interaction with the embedded content if you have an account and are logged in to that website.

Who we share your data with

Suggested text: If you request a password reset, your IP address will be included in the reset email.

How long we retain your data

Suggested text: If you leave a comment, the comment and its metadata are retained indefinitely. This is so we can recognize and approve any follow-up comments automatically instead of holding them in a moderation queue.

For users that register on our website (if any), we also store the personal information they provide in their user profile. All users can see, edit, or delete their personal information at any time (except they cannot change their username). Website administrators can also see and edit that information.

What rights you have over your data

Suggested text: If you have an account on this site, or have left comments, you can request to receive an exported file of the personal data we hold about you, including any data you have provided to us. You can also request that we erase any personal data we hold about you. This does not include any data we are obliged to keep for administrative, legal, or security purposes.

Where we send your data

Suggested text: Visitor comments may be checked through an automated spam detection service.

Save settings
Cookies settings